Una ricetta e qualche foto

Se fossi una blogger coi fiocchi oggi dovrei scrivere “Qui si apre una nuova rubrica, tutta dedicata alla dolce cucina…” Ma essendo io una blogger cialtrona, vado sul semplice e vi dico che qui trovate una ricetta facile facile, per far bella figura con le amiche nel giorno del vostro compleanno.

Non amo fare torte per me stessa: credo che le torte di compleanno più belle siano quelle preparate per gli altri. Per  questo ho deciso di cucinare qualcos’altro per i miei ospiti.
La ricetta che vi propongo è quella dei famosi macarons. Ne troverete mille su internet, ma io ho voluto comunque postarla per convincere le tante cuochinie scoraggiate che non si tratta di un’impresa impossibile…SI PUÒ FARE!
Bene, allora allacciate i grembiuli e partiamo.
MACARONS AL CIOCCOLATO
Ingredienti: 
6 uova
250 gr di farina di mandorle
250 gr di zucchero a velo
180 gr di zucchero semolato
Coloranti alimentari
Per la ganache
300 gr di cioccolato fondente
300 gr di panna fresca.
Vi serviranno inoltre:
due ciotole
una frusta (meglio se elettrica)
una spatola
due saccapoche
una o più leccarde da forno
carta da forno
una mattinata libera 
e qualcuno che badi al Pupo nelle prima fase della ricetta.
Vediamo ora come procedere.
Unite in una ciotola lo zucchero a velo e la farina di mandorle. 
In una seconda ciotola, montate a neve ben ferma gli albumi delle uova e lo zucchero semolato. Versate nel composto ottenuto la miscela di farina e zucchero a velo, facendola cadere a pioggia e incorporandola man mano con movimenti circolari, dall’alto verso il basso.
È importante che l’impasto non si smonti per cui procedete con calma… intanto avete sbolognato il Piccolo a qualcuno, vero? Bene, perchè ora viene la parte che io chiamo “non ci sono per nessuno!”.
Aggiungete all’impasto un pizzichino di colorante alimentare in polvere e riempite una sacapoche con metá del vostro impasto; tagliatene la punta in modo da avere un forellino largo quanto una matita.
Sulla carta da forno, stesa sulla leccarda, disegnate i vostri macarons: fate dei piccoli cerchi, muovendovi dall’esterno verso l’interno. I vostri dischi devono essere ben distanti li uni dagli altri e possibilmente di ugual dimensione.
A questo punto dovete lasciar riposare i macarons per un pò, almeno mezz’ora. 
Potete preriscaldare il forno -accendetelo a 180*- e magari occuparvi giá della ganache, che davvero non ci vuole molto a farla…
Per la ganache, riscaldate la panna in un pentolino. Quando si avvicinerá al bollore, spegnete e spostate dalla fiamma. Tuffateci dentro il cioccolato spezzettato e mescolate, fino a quando non otterrete una bella crema. Lasciatela riposare, magari mettendola un pochino in frigo.
È passata mezz’ora? Bene! Infornate i macarons, chiudete lo sportello del forno e abbassate fino a 150*. Lasciate cuocere per 15 minuti.
Quando la magia si sará compiuta, sfornate i macarons. Una volta raffreddati, riempite una seconda sacapoche con la ganache e farciteli, unendoli a due a due come minuscoli panini. 
Et voilá! Il gioco è fatto! 
Cose da sapere per una riuscita ottimale:
  1. La farina di mandorle può essere ricavata da mandorle sgusciate, tostate e macinate fino ad ottenere una polvere finissima; io però sono piuttosto pratica e preferisco comprare quelle farine giá pronte, facendo magari solo attenzione che non contengano zuccheri aggiunti (in questo casa andrá ridotta la quantitá di zucchero nell’impasto).
  2. Come si capisce se gli albumi sono ben montati? Ho visto mille video in cui si propongono espedienti fantasiosi -rovesciare la ciotola e vedere se il composto vien giù- e pericolossissimi per la pulizia della vostra linda cucina. Io conto due volte fino a sessanta. Due minuti con la frusta elettrica alla massima velocitá e per me gli albumi sono pronti!
  3. Usate la punta di un coltellino per aggiungere il colorante in polvere: ne basta davvero poco! Se esagerate, rischiate di avere risultati psichedelici!
  4. La ganache all’inizio vi sembrerá liquida ma, se avrete pazienza, si indurirá fino alla giusta consistenza. Possono volerci anche ore, fuori frigo. Io ad esempio preparo la ganache al mattino ma farcisco i macarons nel pomeriggio. Ah! Il mio Piccolissimo si incanta a guardarmi fare questa operazione, chissá perche!
  5. Aumento sempre un pò la temperatura del forno nella fase di preriscaldamento. Un amico chef mi ha detto che questo permette di mantenere davvero costante il calore nel momento in cui inforniamo. Chiuso lo sportello, abbasso al giusto grado di cottura.
  6. Se i vostri macarons dovessero sembrarvi duretti, non preoccupatevi! La farcia al cioccolato tenderá ad ammorbidirli. Per questo è meglio servirli anche dopo qualche ora, conservandoli in frigo. Ah! Il giorno dopo sono ottimi!
Bon appetit!

Condividi:
 
Carmela Deleo
Articolo creato 152

Un commento su “Una ricetta e qualche foto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto