Di amiche, colori e cene prenatalizie

Sono stata ad una cena prenatalizia. 
Una cosa da metterti un’ansia pazzesca – prima – quando non hai ancora terminato il giro dei regali da fare e corri come una matta a destra e sinistra, affannandoti a far tutto al meglio. 
Una cosa meravigliosa – poi – quando ti rilassi e capisci che puoi godertela, questa serata lenta prima della baraonda di fine anno.
Ho due amiche preziose. Non le vedo spesso. Abbiamo vite complicate. Ma ogni anno organizziamo questa cena prenatalizia. 
Abbiamo cominciato che eravamo fidanzate, ancora studentesse; abbiamo poi cominciato a lavorare, preso casa, sposate… sempre insieme, noi tre, come fili colorati di tre gomitoli che si sdrotolano assieme, anno dopo anno. E ogni anno eravamo insieme, prima delle feste, a scambiarci doni davanti al camino, magari standocene in pantofole e tuta (che tanto non importa avere l’outfit giusto tra di noi…)
Un momento speciale, tutto per noi. Poi sono arrivati Loro. I bambini. Che, ovvio, sono spuntati fuori uno dopo l’altro. Tutti maschi. Ovvio anche questo.
Cosa si fa allora per distrarre i pargoli, ormai non più minuscoli, mentre le mamma si scambiano regali e chiacchiere sul divano? 
A me è venuta questa idea, magari non geniale, ma che con noi ha funzionato… almeno nei primi cinque minuti!
Ho pensato ad una confezione regalo che potesse tenerli occupati per un pò.  Alle mie amiche, entrambe insegnanti, ho regalato un astuccio colorato. L’ho riempito di pastelli a cera, poi ho chiuso il tutto in un semplice foglio bianco, prima decorato con timbrini natalizi. A chiudere il pacco un solo pastello, che ha attirato da subito i piccoli discoli. E così,  mentre noi gioivamo dei nostri pensierini, loro sono partiti in una gara di scarabocchi colorati, con carte stracciate e colori dappertutto. 
Con loro, mamme amiche e bambini, ho vissuto in anticipo la magia di questo Natale. 
E ho ricordato che le amiche più care non sono quelle che ti danno il consiglio giusto, ma quelle che ti dicono esattamente ciò che vorresti sentirti dire, spacciandotelo per la cosa giusta!
Condividi:
 
Carmela Deleo
Articolo creato 153

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto